Io ero a Nassiriya

Cari amici non voglio parlare di me per dire come sono bravo, come sono perbene. Ma ci sono occasioni in cui devo farlo. Dieci anni fa la strage di Nassiriya in Iraq., Muoiono i nostri ragazzi carabinieri e due civili. Quei morti hanno commosso l’Italia. Quei morti hanno lasciato nel grande dolore le famiglie. Ieri le commemorazioni in televisioni e sui giornali. La commozione dei parenti, le preghiere. A Nassiriya sono stato l’unico direttore ad andare per rendere omaggio a quelle vittime. Sono rimasto per giorni in quell’inferno di deserto dove la temperatura registrava i 60 gradi. Sono stato con i soldati e le donne soldato. Sono dovuto rientrare perché i servizi segreti sapevano che si stava preparando un agguato per rapirmi. La bandiera di quella missione è nel mio ufficio. Il comandate Gen. Dalzini, ha riitenuto che fossi io ad averne cura. Racconto questo episodio perché voi sappiate che il mio percorso di vita è stato dedicato a questa professione. Che io amo. Mio padre era vicebrigadiere dei Carabinieri, decorato di medaglia di bronzo al valor militare per aver portato in salvo un gruppo dei suoi uomini nella battaglia di Dabera.

Ho portato un fiore ed una bandiera tricolore al monumento che a Nassiryia ricorda i nostri caduti. A coloro che stanno tentando di far calare il silenzio sul mio nome e la mia storia, rispondo che ho ed avrò la forza di non arrendermi. Che è la forza della  verità. Anche contro certa giustizia. Io sono con voi, e so che voi – tanti – siete con me. Vi voglio bene.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...