La grande paura

Ormai, cari amici, è sotto gli occhi di tutti il Paese che avanti così non può andare. Le promesse del Governo sono confuse. Milioni di persone non riescono a campare. La loro dignità è mortificata dal costo della vita, dalla burocrazia, dalle imprese, non soltanto quelle piccole, che non riescono ad andare avanti e, dunque, calano la saracinesca. I dibattiti televisivi sono, spesso, il mercato di urla, insulti, strategie economiche che la gente non capisce. Incontro sempre più giovani disoccupati che si offrono anche per lavori più umili e vengono respinti.

Cresce, invece, la presenza di stranieri, soprattutto extracomunitari che il lavoro lo trovano, perché si accontentano di un compenso minimo e in “nero”.

Le adesioni a “Noi, insieme” sono arrivate a centosessantamila. Siamo davvero tanti. Questa nostra forza deve essere utilizzata come voce in difesa dei più deboli. Non c’è più tempo da perdere. Sono sempre dell’idea che l’incontro – il raduno nazionale – debba avvenire, al più tardi, entro la metà di novembre. Per due giorni Roma è stata assediata da gruppi della violenza. Grazie alle forze dell’ordine questi gruppi sono stati isolati. Ma hanno fatto danni, hanno creato paura, hanno costretto molti negozi a chiudere. Il peggio è stato evitato dal piano di sicurezza disposto dal Ministro degli Interni, Alfano. Carabinieri, Polizia, Guardie di Finanza, Vigili del Fuoco e uomini della Croce Rossa: ad essi bisogna dire grazie.  Rischiano la vita ed avrebbero bisogno di rafforzamento dell’organico, di miglioramenti economici.  A questi uomini ho dedicato il mio editoriale sul prossimo numero del settimanale “la Discussione” del quale sono direttore. Debbo confessarvi momenti di grande tristezza guardando a quanta gente soffre di tutto: solitudine, malattie, fame disoccupazione.  Dobbiamo aiutarli. Dobbiamo farlo noi che siamo gente perbene. Non ci fidiamo più di chi sale “in cattedra” per dettare la morale. Ed hanno gli armadi pieni di scheletri. Mi riferisco agli ingrati, ai ruffiani, ai traditori. Comunque essi siano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...