Trombati, tromboni e ruffiani

Stiamo diventando sempre più forti, più credibili. siamo migliaia. Un pensiero, anche commosso di questa realtà che deve, ormai, fare il passo decisivo. scendere in campo. Agire nell’interesse del paese con grande lealtà. inutile attendere, la dignità dei più deboli viene sempre più mortificata. scendiamo in campo con il simbolo che ho già depositato “Noi, insieme”. siamo vicini anche a scoprire chi sta – forse – tentando di oscurarci. Qualcuno vuole mettere il silenziatore sul mio nome e su voi che state con me.. però sbaglia di grosso. Anzi: cerchiamo di scoprirne l’identità. quei politici benpensanti che dicono di volere difendere la costituzione, difendano anche noi. L’informazione onesta – c’è anche quella – rifiuti la eventuale disposizione di non parlare di noi. Nei prossimi giorni andremo in corteo davanti al parlamento. Per dire pubblicamente cosa ne pensiamo su falsari, ruffiani e traditori.

Quanto alla organizzazione: occorrono al più presto persone che possano assumere incarico di coordinatori regionali. Non abbiamo chiesto, né chiederemo sostegni economici che non siano alla luce del sole. Allora coraggio: chi si propone si faccia precedere da un curriculum, inviandolo a : emiliofede@gmail.com. Ho deciso di procedere così perché vedo pericolosamente il ritorno dei tromboni della vecchia politica. Dobbiamo accettare vchi din  politica perbene è stato protagonista, ma vogliamo anche i giovani. Metteremo  nei prossimi giorni sul blog nomi e cognomi ed i primi capitoli di quel libro che ho deciso di scrivere per snidare i buffoni e costringerli ad aprire il loro armadio pieno di scheletri.

Rinnoviamo il nostro affetto, solidarietà, ed un abbraccio ai pescatori non soltanto di Lampedusa. a quella popolazione dell’isola un premio al coraggio e spirito di sacrificio. Ci occuperemo, subito, di milioni di persone che tentano di procurarci un pezzo di pane. Di quei disoccupati che hanno perso ogni speranza, non crediamo più alle promesse di un Governo, mentre la vita diventa più cara e aumentano le tasse.

È doveroso che io chiarisca: non mio propongo né mi proporrò come leader. Voglio essere uno come voi. Soltanto uno tra tanti che lottano per la difesa dei diritti umani. Un leader ci sarà ma  lo sceglierete voi votando sulla rete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...