Il leader ferito

La giunta delle autorizzazioni a procedere ha votato per la decadenza da senatore di Silvio Berlusconi un atto politico che lascia l’amaro in bocca. La mortificazione che non dovrebbe essere una scienza ideologica. La giustizia ha fatto un suo percorso. Una parte della giustizia. Per Silvio Berlusconi. Un’altra delle  giornate umanamente e politicamente drammatiche. Il voto era scontato. Quello che accadrà nei prossimi giorni dal punto di vista delle scelte del parlamento, seguirà lo stesso percorso. Non chiamo a raccolta solidarietà per il leader che da 20 anni nel bene e nel male è protagonista della nostra Repubblica,. Ma invito a riflettere sulla necessità delle riforme: la giustizia certamente in primo piano. È sotto gli occhi di tutti che si vuole arrivare a far uscire Berlusconi dalla scena. C’è da dire che il voto non gli impedirà di restare a guidare – fuori dal parlamento – quel movimento che raccoglie milioni dei suoi sostenitori. Come in tutte le più clamorose vicende politiche, anche del passato, sarà la storia a dire la verità. Spesso, però, troppo tardi.

Annunci

2 pensieri su “Il leader ferito

  1. Si sapeva che lo volevano mettere in un angolo! Adesso vogliono portargli via anche le economie! Siamo proprio in un bel paese! Che schifo!! Ha l ‘invidia gelosia ect ect cosa fanno fare!!! Ma io sono solidale con l ‘Onorevole Berlusconi io non lo giudico e non emetto sentenze solo perché altri dicono !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...