Se troppo corri, nessuno ti raggiunge

Buongiorno a tutti. La grande estate accompagna al termine con una nuova ondata di caldo torrido. La crisi c’è. Ci salviamo, in parte, per il turismo straniero.Molti giovani guarderanno all’autunno con l’angoscia di non poter trovare lavoro. Migliaia di famiglie non avranno come arrivare con il poco di guadagno alla fine del mese. Noi saremo impegnati sempre affinché sia garantita la dignità. Siamo lontani, finora dai partiti e dai movimenti che non conosciamo bene. Sarà, il nostro, un grande impegno nel nome della solidarietà. Siamo già circa 1000 in soli tre giorni. Anche oggi, chi può, faccia un gesto concreto per aiutare chi è solo, chi è malato, chi non ha come mangiare.
Oggi vi propongo questa riflessione, in parte copiata ad uno dei proverbi più famosi:” In amore vince chi fugge…” al quale io aggiungo “ma se troppo corri, nessuno ti raggiunge”.

Annunci

3 pensieri su “Se troppo corri, nessuno ti raggiunge

  1. Caro Direttore non correre troppo il mondo lo conosci molto bene e’zeppo di personaggi che ruotano intorno alla gente che produce e crea ricchezza e aspettano pazientemente qualcuno da delegittimare e condannare.Sicuramente sai a chi mi rivolgo NON hanno mai lavorato prodotto zero ricavato tantissimo entrano preti ed escono cardinali.Direttore sono dalla tua parte a tua disposizione ma cito ” chi va piano…ecc buona fortuna

  2. Caro Direttore,
    sono molto nobili le motivazioni di chi propone, aiuto chi soffre piu’ di lui, ma io vorrei , dopo avere vissuto fino in fondo la devastazione sociale , economica, e morale di questi ultimi anni, che questo diventasse uno spazio, non di lamentele, ma di proposte.
    non se ne puo’ piu’ di sentire lamentele, proviamo , un tema per volta ,a fotografare la situazione oggettiva , e sulla base di ricerche e confronti , formulare idee…..potrebbe essere utile , che ne pensa , anche per uscire da questo cerchio di autolesionismo che e’ devastante..
    io voglio credere che ci sia un futuro per il mio / nostro paese, e forse questo futuro , passa anche attraverso una nuova coscienza civica degli italiani, che contempli, i doveri , prima ancora dei diritti, e’ indispensabile invertire l’ordine dei fattori.

    mi sono dilungata , lo so , ma spero in un sereno scambio di idee
    un cortese saluto
    Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...